Domenica, Ottobre 01, 2023

Sportello Superbonus ed altri Bonus edilizi (Aggiornamenti Maggio 2023 - Parte 2)

sportello consulenza bonus edilizi parte 2

Da quando è stato introdotto il superbonus è stato costantemente modificato, integrato, riformato, ampliato, ha necessitato di chiarimenti ed interventi normativi. Riepiloghiamo perché è nato il Superbonus e se ha raggiunto gli obiettivi.

 

Nel decreto rilancio dle 2020 nasce il Superbonus, anche s eun po‚Äô prima perch√© vi erano altre agevolazioni fiscali che puntavano algi stesso interventi che avevano la caratteristica di agevolare interventi pi√Ļ piccoli (sostituzione infissi e caldaie), inteventi importanti ma che non incidono nell‚Äôefficienza energetica strurale dell‚Äôedificio. Obiettivo a cui puntava il Superbonus. Interventi costosi da cui derivava la necessit√† di dare una chance anche ai contesti condominiali per poter rimodernare l‚Äôedificio.

Il superbonus si è portato dietro la cessione del credito e lo sconto in fattura, che già esistevano ma che sono stati ampliati e semplificati nella loro utilizzazione.

 

Come mai il Superbonus è saltato?

 

Possiamo dire che gli obiettivi sono stati raggiunti ma si è andati oltre. In qualche modo dall’estate 2021, con ad esempio la c.d. CILAS si è semplificato in maniera eccessiva il procedimentp, e quindi è stato utilizzato da troppi contribuenti ed i conti contabili sono saltati. In termini numerici l’obiettivo è stato raggiunto, ma non è detto che lo stesso valga per quanto riguarda la qualità degli interventi e se effettivamente tali interventi sono stati realizzati. Forse era necessario strutturare il beneficio fiscale in maniera diversa.

 

L’importanza di correzione è stato necessario al fine di tutelare i conti pubblici ed anche la validità e la bontà degli intrventi effettivamente ralizzati. Ovviamente l'Agenzia delle Entrate e le altre autorità preposte avranno tutto il tempo necessario (per capirci ci aggiriamo sui venti anni) per poter procedere ad accertamenti ispettivi, sanzioni e tutela del patrimonio pubblico.

 

Cessione del credito e sconto in fattura sono strumenti definitivamente esclusi?

 

In merito alle tempistiche fin da novembre 2022 si era bloccato il procedimento delle cessioni di credito. Poste italiane per prima ha chiuso agli acquisti. Per un duplice motivo, derivante dalle sentenze della Cassazione che consentivano il sequestro acquistati in buona fede ma sospettati di frode, e per l’esaurirsi della capacità fiscale. Si è cercato di intervenire su questi punti con il Decreto Cessioni, 11/2023 che è stato da poco convertito. Si è voluto porre un argine al moltiplicarsi dei crediti di imposta, fermando l’applicabilità dello sconto in fattura e della cessione dei crediti. In merito alla responsabilità degli acquirenti si è fatto poco. Infatti si è stilato una lista di documenti che eslcude la responsabilità solidale dell’acquirente che ha acquistato in buona fede con tutti i controlli, ma questo non ferma la machcina dei sequestri.

 

Infatti, secondo l’Agenzia delle entrate le Banche hanno acquistato crediti fiscali per oltre 51 miliardi di euro, e le attività di indagine e controllo hanno evidenziato miliardi di euro di sospetta frode e dunque procedono ai sequestri. Le banche temono i sequestri . Poste Italiane ha iniizato ad accantonare delle poste extra, in ragione di questi sequestri dei crediti, probabilmente sarà fatto anche da altri istituit bancari. Quindi il DL 11/2023 sistema alcune cose ma non è esaustivo sotto alcuni punti di vista e quindi si continua a navigare a vista.

 

Quali sono le novità del DL 11/2023

 

a) Si sono attenutai alcuni elementi del blocco delle cessioni. Quel decreto di Febbraio 2023 ha chiuso la possibilità di ricorrere allo sconto in fattura ed alla cessione dei crediti dal 17 Febbraio 2023 a meno che i lavori non fossero già stati avviati. Vi erano dei problemi irrisolti, ad esempio per chi non aveva registrato il preliminare, oppure per l’edilizia libera. Su questi punti il Governo è andato incontro consentendo la cessione e lo sconto in fattura.

b) Sono state previste delle ipotesi in cui rimane la possibilit√† dello sconto in fattura e della cessione dei crediti: Quali sd esempio l‚Äôutilizzabilit√† al fine dell‚Äôabbatimento delle barriere architettoniche. Bonus 75% che si recupera in 5 anni e che attualmente √® confermata fino alla fine del 2025. Questa detrazione pu√≤ essere utilizzata sotto forma di credito di imposta e conseguentemente pi√≤ essere ceduta o utilizzata con socnto in fatura. Senza limitazioni quale che sia la data di inizio lavori. Questa √® la modifica di pi√Ļ vasto impatto.

c) Un‚Äôaltra modifica √® quella della possibilit√† di arrivare al 30 di Novembre che √® una data pi√Ļ estesa rispetto a quella prevista ab origine che era fissata al 31 Marzo per la comunicazione di cessione e sconto in fattura in relazione alle spese sostenute nel 2022. Una possibilit√† che riguarda chi ha gi√† sostenuto le spese ed √® rimasto per cosi dire con il cerino in mano non trovando un compratore per il proprio credito di imposta entro la scadenza ordinaria del 31 di Marzo. La nuova normativa afferma che pagando una mera sanzione di 250 euro si pu√≤ arrivare fino al 30 di Novembre.

 

CONCLUSIONE

 

Il Superbonus continua a regalare emozioni dal punto di vista delle continue accelerazioni e retromarcia normativi che lo hanno caratterizzato fin dalla nascita. Aspettiamo anche noi di vedere l’evolversi di questo istituto. Resta il fatto che l’Agenzia delle Entrate gode di un ampio potere ispettivo i cui i limiti temporali si sono estesi oltre ogni previsione e coinvolgendo i vari benefici fiscali fino ad ora istituiti.

 

 

Hai trovato utile questa consulenza? Sostieni la nostra attività con una libera donazione! :)
(clicca su immagine sottostante)
donazione studio fiasconaro

 

 

 

 

 

Lascia un tuo commento:

ATTENZIONE:
Da Ottobre 2016 tutti i commenti aventi ad oggetto un quesito saranno considerati come "Consulenza Gratuita" secondo le regole che potete consultare nel men√Ļ "Consulenze -> Fai la tua Domanda".
Se avete bisogno di una "Consulenza certificata" potrete richiederla sempre secondo le regole indicate nel men√Ļ "Consulenze -> Fai la tua Domanda".
Grazie!

Comments:

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Le ultime sentenze sul condominio

  • Quali volumi edilizi non possono ritenersi ‚Äútecnici‚ÄĚ ‚ą®
  • Differenza fra ‚Äúpergolato‚ÄĚ e ‚Äútettoia‚ÄĚ ‚ą®
  • Preliminare e provvigione agente immobiliare ‚ą®
  • Per la Cassazione gridare di notte √® reato ‚ą®

N. 00357/2015REG.PROV.COLL.

N. 04109/2006 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Consiglio di Stato

in sede giurisdizionale (Sezione Quarta)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

… Read More

N. 00825/2015REG.PROV.COLL.

N. 05739/2013 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Consiglio di Stato

in sede giurisdizionale (Sezione Sesta)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

… Read More

Civile Sent. Sez. 3 Num. 923 Anno 2017 Presidente: SPIRITO ANGELO Relatore: VINCENTI ENZO Data pubblicazione: 17/01/2017

SENTENZA

sul ricorso 18090-2011 proposto da: CARDINALE CLAUDIA ( Omissis

… Read More

Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 26 ottobre 2016 ‚Äď 14 febbraio 2017, n. 6882 Presidente Carcano ‚Äď Relatore Rosi Ritenuto in fatto 1. Con sentenza del

… Read More
Betting site http://pbetting.co.uk more info for Paddy Power Offers

Il sito Studio Fiasconaro utilizza i cookies per offrire i propri servizi semplici e efficienti agli Utenti durante la consultazione delle sue pagine. Per avere maggiori informazioni clicca sul link "privacy policy". Cliccando su "Agree" si accettano i cookie ed il messaggio non comparir√† pi√Ļ. Cordiali saluti. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information