Messa a norma dello scarico del vicino intasato

  • Stampa

Messa a norma delle tubazioni di scarico del vicino

Domanda:

Il lastrico solare sopra la mia mansarda è un terrazzino a mio uso esclusivo. Pur avendo acquistato l'appartamento dopo la ristrutturazione della palazzina, si sono evidenziate da subito delle macchie di umidità sul soffitto del mio appartamento, in corrispondenza della parte del cartongesso che ricopre lo scarico del lastrico solare. Per questo motivo ho deciso di coprire la terrazza con una tenda, per evitare che si bagnasse. Tuttavia non ho risolto il problema, considerando che con gli ultimi temporali la situazione è degenerata e sono stato costretto ad aprire il ribassamento in cartongesso che attraversa tutto il mio appartamento.

Il problema non dipende dal mio scarico, ma dal fatto che questo confluisce anche quello del lastrico solare ad uso esclusivo dell'appartamento di fianco al mio che, per un tratto di circa quattro metri, non ha nessuna pendenza e tende ad ostruirsi prima della Y di congiunzione dei due scarichi.

Di conseguenza, con molta probabilità, il problema si ripresenterà se non si provvede ad utilizzare uno scarico più grande che possa sopportare l'acqua di entrambe le terrazze e se non si da maggiore pendenza al tratto dello scarico del vicino. Questo significa che, nel mio appartamento, dovrei ulteriormente abbassare la controparete a copertura degli scarichi, riducendo sensibilmente la vivibilità della mia mansarda: l'area del soggiorno attraversata gli scarichi si abbasserebbe a tal punto da dover chinare la testa per passare!

Posso obbligare il vicino a far passare il suo scarico attraverso il suo appartamento (come succede per il mio)?

Tra l'altro, aprendo la controparete, ho scoperto che anche lo scarico condensa del condizionatore del vicino fa lo stesso tragitto attraversando tutto il mio appartamento. Posso chiedere lo spostamento anche di questo?

Ultimo quesito: chi paga i danni causati dall'allagamento del mio appartamento e di quello sottostante (pavimento in legno completamente alzato, pareti bagnate, apertura della controparete per ispezionare e pulire lo scarico e disagio dell'inquilino che in questi giorni si è dovuto trasferire da un amico) se l'assicurazione non dovesse rispondere?

Utente: Gelena

 

Risposta:

Salve,

di fatto si tratta di una servitù non apparente per destinazione del padre di famiglia (ovvero: il costruttore così ha costruito l'edificio). È improponibile l'obbligo di spostare il tubo, l'unica cosa a mio avviso possibile sarebbe di richiede la messa a norma del tubo, in quanto dovrebbe sicuramente avere una maggiore pendenza per evitare tali intasamenti. I danni per l'allagamento sono a carico del proprietario della tubazione, quindi il suo vicino. Se non vuole per niente che tali tubi passino dal suo appartamento, gli oneri di tale spostamento saranno a suo totale carico.

Cordiali saluti,

Amm. Fiasconaro Nicolas

Comments:

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il sito Studio Fiasconaro utilizza i cookies per offrire i propri servizi semplici e efficienti agli Utenti durante la consultazione delle sue pagine. Per avere maggiori informazioni clicca sul link "privacy policy". Cliccando su "Agree" si accettano i cookie ed il messaggio non comparirà più. Cordiali saluti. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information